Escursione trekking Monte Forato e la Tana che Urla

Domenica 20 Agosto, ApuanTrek organizza una stupenda escursione al Monte Forato nel cuore delle Alpi Apuane, arco naturale di roccia di ben 32 metri con ascensione dalla Garfagnana e visita alla Tana che Urla. Prezzo speciale per soci CRAL 10 euro con servizio guida.

Sin dall'antichità l'uomo osservava il passaggio degli Astri attraverso questo occhio di pietra come un orologio Solare che scandiva il tempo. Sono nate leggende e storie incredibili attorno a questa espressione della Natura, si dice che porti tanta salute a chi attraversa nel verso giusto l'arco di pietra. Al ritorno si passerà dalla Tana che Urla, grotta naturale ricca d’acqua e dove la tradizione locale narra sia abitata dalle Fate che incessantemente tessono la trama d'oro della vita di tutte le persone.

TIPO: Naturalistico, fotografico, storico
DURATA: 5h escluse le soste.

DIFFICOLTÀ: Escursione.
DISLIVELLO: 700m.LUNGHEZZA: 8 km.
GUIDA: Stefano Pucci.
PRANZO:al sacco

PROGRAMMA:
Ritrovo alle ore 08 parcheggio dietro il Teatro di Ponte a Moriano. Ritorno previsto intorno alle ore 17.

ABBIGLIAMENTO: Zaino giornaliero, abbigliamento idoneo (si consiglia di vestirsi a strati),
cappellino da sole 2 litri d'acqua, lampada frontale, i contenitori di liquidi non devono essere di vetro, eventuale cambio da lasciare in auto per chi si bagna dentro la grotta. Sono necessarie calzature da trekking.

QUOTA DI PARTECIPAZIONEPer i soci CRAL e familiari 10 euro, bimbi gratuito

La quota comprende solo il servizio Guida GAE per l’intera giornata. L'escursione sarà effettuata con un numero minimo di 5 persone.

PER INFORMAZIONI e Prenotazioni: entro 19 Agosto ore 19.
Stefano Pucci tel. 3381399107 ( Guida Ambientale escursionista ).
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La guida si riserva di modificare il percorso in caso di necessità. In caso di pioggia l'escursione verrà annullata.

"Il vero viaggio di scoperta non consiste
nel cercare nuove terre,
ma nell'avere nuovi occhi."
Marcel Proust

Percorso